filati cardati pettinati
filati cardati pettinati
filati cardati pettinati
filati cardati pettinati
filati cardati pettinati
filati cardati pettinati

Preparazione

Partendo dalle balle di cotone greggio, attraverso una linea di apertura, pulitura e battitura, inizia la lavorazione del cotone sodo all'interno dello stabilimento. Seguono poi i passaggi nelle carde, negli stiratoi fino ad ottenere un nastro avente un titolo predeterminato, autoregolato e il più possibile privo di neps. Durante questa lavorazione, tutto il cotone viene controllato dal sistema Jossy per la rilevazione e lo scarto di eventuali fibre estranee ed impurità.

filati cardati pettinati
filati cardati pettinati
filati cardati pettinati

Pettinatura

Per l'ottenimento dei filati pettinati è predisposta una linea di produzione dedicata attraverso il passaggio negli stiro-riunitori, la conseguente creazione di telette e la loro alimentazione automatica nelle pettinatrici. I nastri ottenuti vengono nuovamente lavorati negli appositi stiratoi per poi essere introdotti alla successiva fase di lavorazione dei banchi a fusi.

filati cardati pettinati
filati cardati pettinati
filati cardati pettinati

Banco a Fusi

I nastri approntati, sia cardati che pettinati, vengono predisposti alla fase finale di filatura dagli appositi banchi a fusi, i quali trasformano il nastro in uno stoppino avente una finezza ed una torsione prestabilita. Tre linee automatizzate alimentano le spole-banco ai filatoi.

filati cardati pettinati
filati cardati pettinati
filati cardati pettinati
filati cardati pettinati
filati cardati pettinati
filati cardati pettinati

Filatura ad Anello

Lo stoppino proveniente dai banco a fusi viene stirato e torto dal filatoio fino ad ottenere il filato nel titolo desiderato. L'utilizzo di filatoi ad inverter permette di produrre filati con i più svariati tipi di fiamme e di filati multicount/multitwist. Inoltre ogni filatoio è equipaggiato con un sistema corespun che permette di inserire all'interno del filato un'anima di elastomero , di T400, di Xla, etc.

filati cardati pettinati
filati cardati pettinati
filati cardati pettinati

Roccatura

Ogni filatoio è linkato ad una roccatrice che permette di ottenere il confezionamento del filato in rocche aventi diametro e sofficità diverse in base al tipo di utilizzo del filato roccato. In questa fase tutto il filato viene controllato da stribie che eliminano la presenza di possibili difetti e di eventuali fibre estranee.

filati cardati pettinati
filati cardati pettinati
filati cardati pettinati

Vaporizzo

Al fine di ottenere una maggiore regolarità e stabilità, tutto il filato prodotto, prima di essere confezionato ed imballato, viene vaporizzato. Tale operazione consente inoltre di conferire al filato una maggiore lavorabilità nei successivi impieghi e utilizzi (orditura, tessitura, etc.). Nel caso di filati elasticizzati, il vaporizzo assume un ruolo chiave e indispensabile per conferire al filato la necessaria stabilità.

filati cardati pettinati
filati cardati pettinati
filati cardati pettinati
filati cardati pettinati
filati cardati pettinati
filati cardati pettinati

Confezionamento

Terminate tutte le fasi di lavorazione, il filato viene posto su una linea automatica di imballaggio che sigilla il pallet e applica l'etichetta con le caratteristiche del filato. I pallet così confezionati sono stoccati in magazzino, pronti per la spedizione.